Terracquea. Percorsi di educazione al risparmio idrico e all’uso consapevole di un bene comune

Il progetto “Terracquea. Percorsi di educazione al risparmio idrico e all’uso consapevole di un bene comune” è stato promosso nel 2006 – 2007 dall’Associazione Terra con l’Associazione la Triangola e con il contributo di Sardegna Solidale.

Obiettivo del progetto è stato suggerire stimoli e riflessioni ai cittadini e alle cittadine sull’utilizzo consapevole delle risorse idriche.

Il progetto ha infatti realizzato, a Oristano, Nuoro e Cagliari, percorsi di educazione allo sviluppo e alla cittadinanza re­sponsabile, con dibattiti pubblici e proiezione di documentari e film provenienti da diverse parti del mondo, centrati sui temi della desertificazione, della scarsità dell’acqua e della sua privatizzazione.

I destinatari/e sono stati studenti e studentesse delle scuole medie inferiori e superiori, studenti/studentesse universitari, insegnanti e operatori/operatrici culturali, amministratori, cittadini e cittadine di tre province sarde di Oristano, Nuoro e Cagliari.

I percorsi di educazione allo sviluppo e alla cittadinanza responsabile si sono realizzati con il coinvolgimento di associazioni, biblioteche ed enti culturali dei territori coinvolti.
Il progetto, avviato nel settembre 2006, si  è concluso nel maggio 2007.

Di seguito le attività realizzate dall’Associazione Terra.

Terraquea a Oristano: 12-19-25 gennaio 2007
Ad Oristano il progetto si è svolto in collaborazione con il Centro Servizi Culturali UNLA (che ha anche fornito i locali per le proiezioni e i dibattiti), il Cineclub Oristanese, la libreria La Pergamena e la Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari.

Si è realizzata una rassegna cinematografica articolata in tre serate, dal titolo “Le mani sull’acqua”. Ogni proiezione è stata seguita dal dibattito.

La serata inaugurale (12.1.2007) ha visto la proiezione di documentari sul tema della privatizzazione dell’acqua in tutto il mondo: Orange farm water crisis (Olanda 2002, 15’), di J. Mariani, sul Sudafrica; la selezione di brani audiovisivi sulla guerra dell’acqua in Bolivia (20’) e il documentario L’acqua che non c’è (Italia 2002, 48’), di Alessandra Speciale, che descrive la privatizzazione dell’acqua in Burkina Faso, vista attraverso racconti di vicende personali, teatro forum e interventi di esperti di opposte posizioni: multinazionali, ONG, economisti ed idrologi locali. La serata si è conclusa poi con la proiezione di Acqua Molesta (Italia 2002, 18’), di Alessandro Langiu, che descrive una Cagliari dove l’acqua è ormai diventata un bene di lusso.

Nel corso del secondo incontro (19.1.2007) si è tenuto un incontro-dibattito, dal titolo Acqua, bene comune, coordinato da Valentina Origa, a cui hanno partecipato Nicola Muscu, del Comitato promotore della raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per la gestione pubblica dell’acqua, e Raffaello Ugo, artista e autore dello spettacolo “ Forme d’acqua”. Il dibattito ha visto la partecipazione di numerosi cittadini e cittadine e di diversi amministratori locali. A seguire, è stato proiettato il film “Drowned out – Sommersi” (Regno Unito-India 2002) di Franny Armstrong.

Durante la serata conclusiva (25.1.2007), infine, è stato proiettato il film Chinatown (USA 1974), di Roman Polanski, con Jack Nicholson e Faye Dunaway.

Durante tutti gli incontri è stata allestita una mostra fotografica con foto di fotografi di fama internazionale, selezionate dall’Agenzia Contrasto e relative al tema dell’acqua come fonte di vita, dell’acqua utilizzata nelle attività umane, del valore delle risorse idriche rispetto all’ambito religio­so e simbolico.

E’ stato inoltre messo a disposizione dei partecipanti materiale informativo sulle problematiche inerenti “l’acqua come bene comune dell’umanità”: libri e dispense per scuole, formatori, associazioni e amministratori pubblici, cd-rom con interviste, filmati e documenti di approfondimento, filmati sul tema.

0 1  Immagini 0092

Terracquea_Oristano

Terracquea a Nuoro: 9-10 febbraio 2007
A Nuoro le attività si sono svolte in collaborazione con la Biblioteca Sebastiano Satta, che ha anche fornito i locali per le proiezioni e i dibattiti, e si è articolato in due incontri.

Il 9 febbraio 2007 sono stati proiettati i filmati L’acqua dei poeti, di Gian Paolo Callegari (Italia 1956), sulla costruzione in Sardegna delle dighe del Flumendosa e del Mulargia; Orange farm water crisis (Olanda 2002, 15’), di J. Mariani, sul Sudafrica; la selezione di brani audiovisivi sulla guerra dell’acqua in Bolivia (20’); il breve documentario GAP (Italia 2006), sulla costruzione delle grandi dighe in Turchia e, infine, il film Chinatown (USA 1974), di Roman Polanski.  A commento dei filmati sono intervenuti Teresa Capula, coordinatrice del progetto Terracquea, e Nicola Muscu, del Comitato promotore della raccolta di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per la gestione pubblica dell’acqua.

Il 10 febbraio le proiezioni sono state indirizzate agli alunni delle scuole medie e superiori della città di Nuoro:  hanno partecipato una classe della scuola media e alcune classi del Liceo Scientifico e dell’Istituto Socio-Psico-Pedagogico di Nuoro, per un totale di circa 150 studenti. Sono stati proiettati i filmati L’acqua che non c’è (Italia 2002, 48’) di Alessandra Speciale; la selezione di brani audiovisivi sulla guerra dell’acqua in Bolivia (20’) e L’acqua dei poeti, di Gian Paolo Callegari (Italia 1956), analizzati e discussi dagli studenti e dalle studentesse.
Anche in questa occasione è stata allestita la mostra fotografica con foto di fotografi di fama internazionale, selezionate dall’Agenzia Contrasto e relative al tema dell’acqua come fonte di vita, dell’acqua utilizzata nelle attività umane, del valore delle risorse idriche rispetto all’ambito religioso e simbolico, acquisita dall’associazione ad Oristano.

Terracquea_Nuoro

Terracquea a Cagliari: 27 marzo 2007

A Cagliari si è organizzato, nella Sala Cosseddu della Casa dello studente di Via Trentino, un incontro-dibattito con Emilio Molinari, Presidente del Comitato italiano per il Contratto mondiale sull’acqua, di ritorno dall’AMECE, l’Assemblea mondiale dei cittadini ed eletti per l’acqua, svoltasi dal 18 al 20 marzo 2007 a Bruxelles,  al Parlamento Europeo.
L’incontro è stato realizzato in collaborazione con l’Associazione studentesca Don Chisciotte, con il patrocinio dell’ERSU e dell’Università di Cagliari, e con il Comitato “Acqua pubblica? Ci metto la firma!”.
L’incontro è stato introdotto dalla proiezione di slides informative sul tema del risparmio idrico e, anche in questa occasione, accompagnato dalla mostra fotografica con foto di fotografi di fama internazionale, selezionate dall’Agenzia Contrasto e relative al tema dell’acqua.
La serata ha visto una buona partecipazione di pubblico, in particolar modo appartenente al mondo universitario.

Terracquea_Cagliari

Il progetto Terracquea è stato realizzato con il contributo di Sardegna Solidalelogo_sardegnasolidale.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *